PIANIFICARE LA VACANZA

Viaggiare con un cane può essere una esperienza molto piacevole e divertente. I veri cinofili pianificano con cura il viaggio e la meta, assicurandosi di poter condividere il proprio tempo con il cane.
Questo esclude le località marine in estate, alcuni parchi naturali e molte attrazioni cittadine. Durante il viaggio sono necessarie soste per farlo sgranchire e bere, le pause sono più lunghe e frequenti con un cucciolo. Un cane adulto può tollerare più ore di auto, ma è bene non abusare della sua pazienza. All’arrivo il cane deve potersi sgranchire con una bella passeggiata, come i cow boy ci occupiamo prima del cane e solo dopo pensiamo alla cena! Uno dei problemi da affrontare può essere il cambio della routine quotidiana.
Anche se siamo in vacanza, ci toccherà alzarci alla solita ora per la passeggiata igienica, ed è meglio mantenere gli stessi orari anche per i pasti. Per il resto... più tempo passiamo insieme, più il nostro cane sarà felice della vacanza!
Per abituare il cane a sopportare un viaggio, l’unico vero accorgimento è non aspettare che sia cresciuto.
Viaggiare con un cucciolo è più impegnativo, saremo costretti a fermarci spesso durante il tragitto, a uscire all’alba per la passeggiata igienica, a fare camminate brevi e evitare le ore più calde e i luoghi più affollati.
Il vantaggio è abituare il cucciolo a rimanere insieme a noi in situazioni diverse, sviluppare le sue capacità di adattamento. Con un cane adulto l’ideale è iniziare con gite di uno o due giorni, scoprire se è in grado di ambientarsi e di tollerare i cambiamenti.