BLUE PANORAMA

Gli animali possono essere trasportati in cabina su tutti i voli del Vettore alle seguenti condizioni:
- Massimo un animale per passeggero
- Massimo due animali per volo
- Sono accettati cani, gatti e furetti, per un peso massimo di 10 Kg, incluso il contenitore.

Il trasporto di animali in cabina prevede il pagamento di un supplemento secondo il seguente schema:
- 30 Euro per tratta sui voli commercializzati con marchio low-cost "blu-express", ovvero per voli domestici in Italia ed internazionali verso Europa, Albania, Turchia e Russia.

- 18 Euro al Kg per tratta sui voli internazionali di linea del Vettore verso Africa, Oriente, Caraibi ed Americhe, oltre che in generale per tutti i voli intercontinentali ed in ogni caso ad esclusione dei Charter.

L'importo pagato per il trasporto dell'animale in cabina non è rimborsabile in caso di rinuncia volontaria.

Il trasporto di animali al seguito del viaggiatore è regolamentato dal Reg. (CE) N° 998/03 con la certificazione prevista dalla Dec. 2004/203/CE (modificata dalla Dec. 2004/301/CE).

Il trasporto in cabina è soggetto a specifiche condizioni:
- L'animale deve rimanere per tutto il viaggio in un trasportino che non superi queste dimensioni: 46 cm di lunghezza 31 cm di larghezza 25 cm di altezza.
- Il trasportino deve consentirgli di stare in posizione comoda, di potersi girare e accucciarsi; deve essere ben areato, impermeabile e robusto.
- Il trasportino può trasportare fino a 5 animali della stessa specie, a condizione che il peso totale (compreso il cibo e il trasportino stesso) non superi gli 8 Kg.

Gli animali di età inferiore ai 3 mesi, quindi non ancora sottoposti al vaccino antirabbia, non possono viaggiare in Europa. In alcuni paesi vigono divieti o limitazioni all'introduzione di alcune specie animali, pertanto si invitano i passeggeri a verificare eventuali limitazioni o divieti PRIMA della partenza ed in base al paese di destinazione.

Per prevenire la diffusione dell'influenza aviaria, l'Unione Europea e il Ministero della Salute hanno disposto il divieto assoluto di accettazione di volatili da compagnia originari dei paesi asiatici, di Turchia, Russia, Sud Africa, Romania e di tutti gli stati della penisola balcanica.

Nel caso in cui non siano rispettate le suddette condizioni oppure se l'animale arreca disturbo ai passeggeri, il Comandante titolare del volo può farlo trasferire nella stiva.

Il Vettore si riserva il diritto di rifiutare il trasporto degli animali se i criteri sovrastanti non vengono seguiti.