VACANZE ALL'ESTERO

E’ bene programmarle con largo anticipo e farsi carico con abbondante anticipo degli adempimenti necessari per portare con sè il proprio animale.
Non è impossibile, nè particolarmente gravoso. Quando si programma un viaggio, se si prevede di partire con il proprio animale, è bene organizzarsi per tempo (circa 2 mesi prima) in modo tale da poter adempiere agli obblighi previsti dalla regolamentazione sanitaria e procedere alle eventuali vaccinazioni.
E’ necessario tenere presente i regolamenti delle varie compagnie aeree, marittime e ferroviarie e rivolgersi al Consolato delle Nazioni dove si ha intenzione di andare per avere informazioni sugli obblighi sanitari richiesti.
In particolare per Stati Uniti e Canada, viene richiesto per il cane o per il gatto il “Certificato internazionale di origine e sanità” rilasciato da un veterinario ufficialmente autorizzato o della ASL di competenza. Il certificato è valido 30 giorni ma possono esserci delle eccezioni (ad esempio in Brasile solo 5gg.). Più facile invece la circolazione degli animali da compagnia all’interno dell’Unione Europea. (fonte ANMVI)