CHI SONO FIDO E MICIO

IL CANE: secondo gli studi più recenti di genetica, la storia del cane inizia 15.000 anni fa nel sud-est asiatico. E’ una storia di uomini, cani e di grandi viaggi: il nostro fedele amico ci ha accompagnati in ogni parte del mondo, riuscendo a adattarsi a ogni condizione di vita e di clima. Nascono così le razze più antiche: lo shar pei, il basenji, l’alaskan malamute, il saluki. Il legame tra uomini e cani è così forte, che per vivere felice un cane ha bisogno di una famiglia umana. E’ pronto a seguirci ovunque, se ben educato e gestito in modo da non creare disturbo agli altri. La sua educazione da viaggio può iniziare già a tre mesi di vita, e comprende l’abitudine all’auto (e al trasportino), camminare al guinzaglio, dimostrarsi tollerante verso persone e cani sconosciuti. Viaggiare insieme, anche per una breve escursione, può essere una bellissima occasione per conoscersi, e per rafforzare il nostro rapporto, affrontando insieme piccole difficoltà e belle emozioni.

IL GATTO: le prime notizie certe di mici domestici risalgono a circa 7000 anni fa. Da allora i discendenti del gatto africano hanno colonizzato tutti i continenti, giungendo in nuove terre spesso dal mare, graditi ospiti delle navi sulle rotte commerciali. A differenza del cane, il gatto però non ama affatto lasciare il proprio territorio. Alcuni mici sono più socievoli e confidenti, e possono tollerare gli spostamenti, mentre per altri può essere un vero stress. Un gatto può soffrire persino i cambiamenti nella propria casa! Per questi motivi in genere si preferisce non allontanare il gatto dal proprio ambiente, a meno di non rimanere a lungo in un luogo differente (es. passare i mesi estivi in una casa in campagna). Meglio impedire al gatto di allontanarsi nei primi giorni, dandogli il tempo di ambientarsi. Il rischio è che cerchi di tornare indietro!